Sébastien Faure, “Dio non esiste. Dodici prove della inesistenza di Dio” (Edizioni “a terra nostra”)

Sébastien Faure, Dio non esiste. Dodici prove della inesistenza di Dio (Edizioni “a terra nostra”)

Sono disponibili in distribuzione alcune copie dell’opuscolo Dio non esiste. Dodici prove dell’inesistenza di Dio di Sébastien Faure, un’edizione pubblicata negli anni ’80 a cura del Gruppo Anarchico “B. Misefari” di Siderno (provincia di Reggio Calabria) e delle Edizioni “a terra nostra” di Cosenza. Leggi tutto “Sébastien Faure, “Dio non esiste. Dodici prove della inesistenza di Dio” (Edizioni “a terra nostra”)”

È uscita la ristampa aggiornata del libro “Pestifera la mia vita” di Claudio Lavazza

È uscita la ristampa aggiornata del libro Pestifera la mia vita di Claudio Lavazza

Claudio Lavazza
Pestifera la mia vita
Seconda edizione: L’Impatience, Marsiglia, luglio 2021. 328 pagine, 13 euro a copia.

Chi è Claudio Lavazza lo si intuisce fin dalla prima pagina di questo libro: le azioni di cui è accusato parlano chiaro. Un ribelle, anarchico, guerriero, espropriatore, che ha partecipato, insieme a tanti giovani della sua generazione, al tentativo di cambiare la società e il mondo, assumendosi tutta la responsabilità di farlo con gli strumenti che riteneva adeguati. La sua biografia non è soltanto una testimonianza in più sulla lotta armata di fine anni Settanta inizio anni Ottanta, ma è anche il ritratto di un uomo che, caso piuttosto raro, nella stagione di spietata repressione dell’insorgenza armata in Italia, non si rifugia all’estero per accomodarsi tra le promesse di governi più o meno garantisti, non accetta la condizione di rifugiato politico, ma prosegue la sua lotta Oltralpe, mettendo in pratica con lucida coerenza i princìpi dell’internazionalismo proletario e dimostrando che, proprio come l’ingiustizia e la disuguaglianza, anche l’urgenza di combatterle non conosce frontiere. Leggi tutto “È uscita la ristampa aggiornata del libro “Pestifera la mia vita” di Claudio Lavazza”

Boris in coma (Nancy/Metz, Francia) [it, en, de, fr]

Boris in coma (Nancy/Metz, Francia)

Il nostro compagno Boris, incarcerato nella galera di Nancy da settembre 2020, per l’incedio di due ripetitori di telefonia mobile, nel dipartimento del Jura, durante il primo lockdown, si trova attualmente in coma indotto nel reparto grandi ustionati dell’ospedale di Metz. Il fuoco avrebbe avuto luogo nella sua cella verso le 6,30 di sabato 7 agosto. Leggi tutto “Boris in coma (Nancy/Metz, Francia) [it, en, de, fr]”

Alcune informazioni sulla situazione di Boris (Nancy/Besançon, Francia) [it, en, fr]

Alcune informazioni sulla situazione di Boris (Nancy/Besançon, Francia)

Il 10 aprile 2020, durante il primo confinamento, il compagno anarchico Boris ha dato fuoco a due antenne per la telefonia mobile dei quattro operatori di telecomunicazioni della regione del Giura, che ospitano anche le comunicazioni della polizia e della gendarmeria. Leggi tutto “Alcune informazioni sulla situazione di Boris (Nancy/Besançon, Francia) [it, en, fr]”

Nuovo indirizzo del compagno Claudio Lavazza nel carcere di Mont-de-Marsan (Francia, maggio 2021) [it, en]

Nuovo indirizzo del compagno Claudio Lavazza nel carcere di Mont-de-Marsan (Francia, maggio 2021)

In seguito a uno spostamento di sezione all’interno dello stesso carcere in cui è rinchiuso, ci comunicano un’aggiunta da fare nell’indirizzo per scrivere a Claudio. Leggi tutto “Nuovo indirizzo del compagno Claudio Lavazza nel carcere di Mont-de-Marsan (Francia, maggio 2021) [it, en]”

Aggiornamenti su Claudio Lavazza: il compagno è stato trasferito in Francia (maggio 2021) [it, en]

Aggiornamenti su Claudio Lavazza: il compagno è stato trasferito in Francia (maggio 2021)

Il compagno anarchico Claudio Lavazza, dopo avere scontato quasi 25 anni nelle carceri dello Stato spagnolo è stato estradato lo scorso fine settimana in Francia dove ha una condanna pendente di 10 anni di reclusione (è in corso il procedimento di cumulo delle pene che stabilirà l’effettivo periodo che ancora gli resta da scontare). Leggi tutto “Aggiornamenti su Claudio Lavazza: il compagno è stato trasferito in Francia (maggio 2021) [it, en]”

Segnali di fumo primaverili (Francia) [it, fr]

SEGNALI DI FUMO PRIMAVERILI

Il prossimo 19 maggio, dopo un’incarcerazione preventiva di otto mesi nella prigione di Nancy, i servi dello Stato processeranno l’anarchico B. per l’incendio di due ripetitori durante il primo lockdown. Se è ben noto che la solidarietà è l’attacco, ecco una buona occasione per non lasciare questo compagno solo di fronte alle merde in toga, continuando l’urgente opera di demolizione del vecchio mondo… Leggi tutto “Segnali di fumo primaverili (Francia) [it, fr]”

Claudio Lavazza è stato trasferito nel carcere di Nanclares de la Oca (marzo 2021) [it, en]

Claudio Lavazza è stato trasferito nel carcere di Nanclares de la Oca (marzo 2021)

Da qualche giorno Claudio Lavazza è stato trasferito nel carcere di Nanclares de la Oca (nei Paesi Baschi). Per ora, secondo le abituali prescrizioni anti Covid, si trova in isolamento post trasferimento, quindi ancora non si può sapere a quale sezione (modulo) verrà assegnato. Leggi tutto “Claudio Lavazza è stato trasferito nel carcere di Nanclares de la Oca (marzo 2021) [it, en]”

Fuoco! Sangue! Veleno! Patto con la morte. Anarchici a Marsiglia alla fine del XIX secolo (Indesiderabili Edizioni, 2020)

Fuoco! Sangue! Veleno! Patto con la morte
Anarchici a Marsiglia alla fine del XIX secolo
Indesiderabili Edizioni, 2020.

Siamo alla fine del XIX secolo e a Marsiglia, come altrove in Francia e in Europa, il pensiero e l’azione di alcuni anarchici si scagliavano con veemenza contro i regimi di ogni sorta, che andavano in questi anni a ristrutturarsi per mantenere l’ordine stabilito e ridurre al silenzio i suoi nemici dichiarati. Le storie qui narrate non hanno nulla da spartire con la Storia raccontata dal dominio e dall’accademia che lo rappresenta, né  sono un omaggio feticcio agli uomini e alle donne che ne sono stati protagonisti. Queste storie sono anzitutto un messaggio nella bottiglia raccolto e riscritto con una ferma convinzione: l’unico rischio che i nostri ideali non possono correre è, oggi come ieri, quello dell’oblio. Un omaggio quindi, ma anche un patto di fuoco e sangue con quei compagni di allora perché, ecco l’intento, altri ancora lo stringano, aldilà del nostro oggi. Leggi tutto “Fuoco! Sangue! Veleno! Patto con la morte. Anarchici a Marsiglia alla fine del XIX secolo (Indesiderabili Edizioni, 2020)”

Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica e iniziative solidali (ottobre-novembre 2020)

Qui di seguito una serie di aggiornamenti e testi, pubblicati tra il 22 ottobre e il 6 novembre, sulla repressione anti-anarchica e alcune iniziative solidali.


Operazione «Prometeo». Aggiornamenti su Natascia in sciopero della fame dal 24 ottobre 2020

Natascia terminerà domani (venerdì 6 novembre) lo sciopero della fame iniziato il 24 ottobre come protesta contro il secondo provvedimento di censura da cui è stata colpita e che, complice anche la lentezza e l’irregolarità dei controlli della corrispondenza da parte degli addetti, ha fatto sì che la sua posta – sia quella in entrata che quella in uscita – si accumulasse sulle scrivanie dei censori, nel tentativo di isolarla. Leggi tutto “Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica e iniziative solidali (ottobre-novembre 2020)”

Qualche riflessione sugli attacchi ai ripetitori di telefonia mobile (Francia)

Qualche riflessione sugli attacchi ai ripetitori di telefonia mobile

Questo testo è indirizzato alle persone che sostengono e/o praticano l’attacco.
Vuole essere una riflessione più globale sulla scelta dei bersagli.
Non ha la pretesa di apportare idee nuove o soluzioni geniali, ma cerca di fare un po’ il punto ed osa perfino guardare un po’ più in là. Leggi tutto “Qualche riflessione sugli attacchi ai ripetitori di telefonia mobile (Francia)”

Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica (luglio-agosto 2020)

Alcuni aggiornamenti sulle operazioni repressive, i processi e la repressione anti-anarchica a livello internazionale nei mesi di luglio e agosto 2020.


Anna è stata trasferita dal carcere di Messina a quello di Roma Rebibbia

Nel mese di agosto 2020 la compagna anarchica Anna Beniamino – arrestata a settembre 2016 per l’operazione «Scripta Manent» – è stata trasferita dal carcere di Messina a quello di Roma Rebibbia femminile. L’indirizzo è il seguente:

Anna Beniamino
C. C. di Roma Rebibbia femminile
via Bartolo Longo 92
00156 Roma Leggi tutto “Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica (luglio-agosto 2020)”