E allora le vaccinazioni? [it, en, el]

E allora le vaccinazioni?

Mentre lo Stato greco – come molti altri stati europei – sta aumentando la pressione sulla popolazione per somministrare i vaccini per il Covid-19, molti sembrano aver ceduto a questa imposizione del «fare la scelta responsabile». Sia chiaro che pensiamo che le persone possano avere dei buoni motivi per farsi vaccinare. Non abbiamo un giudizio moralistico sul vaccinarsi o meno. Ma persistiamo ad essere riluttanti. Riteniamo che tutto il discorso sull’assunzione di responsabilità personale sia finalizzato a dare maggiore potere allo Stato, creando una società a doppio senso, con privilegi per chi si adegua e sanzioni per chi non vuole o non intende conformarsi. Questo significa un rafforzamento del controllo e delle disuguaglianze. Leggi tutto “E allora le vaccinazioni? [it, en, el]”

Campagna per il sostegno ai compagni del movimento di solidarietà con Dimitris Koufondinas in sciopero della fame (Atene, Grecia, luglio 2021) [it, en, el]

Campagna per il sostegno ai compagni del movimento di solidarietà con Dimitris Koufondinas in sciopero della fame (Atene, Grecia, luglio 2021)

Sosteniamo attivamente e opponiamoci collettivamente contro i processi, le spese legali e le multe che gravano su centinaia di compagni e compagne. Contribuite alla nostra lotta, affinché nessuno sia lasciato solo.

L’8 gennaio 2021, il prigioniero politico Dimitris Koufondinas annunciava uno sciopero della fame nel carcere di Domokos, dove era imprigionato, esigendo il suo trasferimento in quello di Korydallos, ad Atene, come definito dalla legge. Leggi tutto “Campagna per il sostegno ai compagni del movimento di solidarietà con Dimitris Koufondinas in sciopero della fame (Atene, Grecia, luglio 2021) [it, en, el]”

È uscito il Bollettino n. 6 dello Spazio anarchico Lunanera (giugno 2021)

È uscito il Bollettino n. 6 dello Spazio anarchico Lunanera (giugno 2021)

Indice:

— Nessun motivo, mille ragioni
— Il tradimento della tecnica
— Negare l’esistente
— Parliamo di tecno-scienze e nuovo accumulo dei capitalismi
— La danza degli algoritmi
— Un contributo ed un approfondimento dei compagni sardi delle Editziones Sa Kàvuna sul libro “Anti-Tech Revolution” di Ted Kaczynski Leggi tutto “È uscito il Bollettino n. 6 dello Spazio anarchico Lunanera (giugno 2021)”

È uscito il numero 13 della rivista “i giorni e le notti”

È uscito il numero 13 della rivista “i giorni e le notti”

Dall’editoriale:

Tra poche settimane sarà il ventennale del G8 di Genova. Guardando quei filmati senza sonoro, lo spazio e il tempo si dilatano fino ai giorni nostri, portando con sé sia l’eterno presente della rivolta sia la densità dei cambiamenti storici. Leggi tutto “È uscito il numero 13 della rivista “i giorni e le notti””

Alcune informazioni sulla situazione di Boris (Nancy/Besançon, Francia) [it, en, fr]

Alcune informazioni sulla situazione di Boris (Nancy/Besançon, Francia)

Il 10 aprile 2020, durante il primo confinamento, il compagno anarchico Boris ha dato fuoco a due antenne per la telefonia mobile dei quattro operatori di telecomunicazioni della regione del Giura, che ospitano anche le comunicazioni della polizia e della gendarmeria. Leggi tutto “Alcune informazioni sulla situazione di Boris (Nancy/Besançon, Francia) [it, en, fr]”

Termina lo sciopero della fame dei prigionieri trasferiti dal Carcere di Alta Sicurezza a quello di Rancagua (Cile, giugno 2021) [it, en, es]

Termina lo sciopero della fame dei prigionieri trasferiti dal Carcere di Alta Sicurezza a quello di Rancagua (Cile, giugno 2021)

Negli ultimi giorni di giugno è terminato lo sciopero della fame iniziato dalla maggior parte dei prigionieri trasferiti dal Cárcel de Alta Seguridad a quello di Rancagua, precisamente nel Modulo 1 (i prigionieri di Alta Sicurezza) e nel Modulo 2 (i prigionieri di Massima Sicurezza). Leggi tutto “Termina lo sciopero della fame dei prigionieri trasferiti dal Carcere di Alta Sicurezza a quello di Rancagua (Cile, giugno 2021) [it, en, es]”

6–7–8 agosto 2021: Campeggio sul monte Beigua contro la miniera di titanio

6–7–8 agosto 2021: Campeggio sul monte Beigua contro la miniera di titanio

Campeggio contro la miniera di titanio, 6–7–8 agosto. Tre giorni di incontri, discussioni e condivisione contro l’estrazione mineraria di titanio nel Parco del Beigua e dintorni.

Venerdì 6 agosto

Dalle ore 11:00 — Allestimento del campeggio.

Ore 18:00 — Incontro di presentazione del campeggio e introduzione alla “tre giorni”. Leggi tutto “6–7–8 agosto 2021: Campeggio sul monte Beigua contro la miniera di titanio”

Publication en langue italienne : “Vetriolo”, journal anarchiste, n°6

IT: È uscito il numero 6 del giornale anarchico Vetriolo.

Publication en langue italienne : “Vetriolo”, journal anarchiste, n°6

Notre septième numéro (si on compte aussi le n°0) voit ces colonnes revenir à notre format habituel, et de plusieurs points de vue. Il y a neuf mois, l’édition inédite sous forme de journal mural (le n°5) s’insérait dans notre besoin de communiquer et de proposer un instrument pour briser concrètement l’isolement pandémique à la maison ; une feuille en papier, un cri collé sur un mur, pour percer le silence du couvre-feu. Mais le projet de “Vetriolo” a toujours été une suite de fatigantes semailles d’analyses et de provocations, de suggestions et d’approfondissements, l’étude et la compréhension de l’existant, contre les clichés et la stupide fierté de l’ignorance, dans le but de sa négation, de son dépassement destructif dans un sens révolutionnaire. Leggi tutto “Publication en langue italienne : “Vetriolo”, journal anarchiste, n°6″

È uscito il numero 6 del giornale anarchico Vetriolo

È uscito il numero 6 del giornale anarchico Vetriolo

La nostra settima uscita (compreso il numero 0) vede queste colonne tornare, sotto molti punti di vista, secondo il nostro classico formato. Nove mesi fa, l’inedita uscita sotto forma di un giornale-murale (il numero 5) si inseriva nel nostro bisogno di comunicazione e di proposta di uno strumento per rompere, materialmente, l’isolamento domiciliare pandemico; un foglio di carta, un grido sul muro per bucare il silenzio del coprifuoco. Ma il progetto di “Vetriolo” è sempre stato in una faticosa semina di analisi e provocazioni, suggestioni e approfondimenti, lo studio e la comprensione dell’esistente, contro il luogo comune e il vanto stolto dell’ignoranza, al fine della sua negazione, del suo superamento distruttivo in senso rivoluzionario. Leggi tutto “È uscito il numero 6 del giornale anarchico Vetriolo”

Il governo degli «investimenti»

Il governo degli «investimenti»

Scrivevamo ai primi di febbraio su questo blog che le manovre di Confindustria e Americani, Renzi, «Sole 24 Ore» e «Repubblica-degli-Agnelli» per disarcionare «Giuseppi» dopo anni di disonorevole servizio (si pensi, su tutte, alla macchia rosso sangue del massacro nelle carceri del marzo 2020) erano funzionali a quel governo di Unità Nazionale che, nell’orizzonte della restaurazione dell’ordine liberale mondiale, momentaneamente sospesa la guerra intestinale tra liberisti e sovranisti, avrebbe preparato «il nostro stermino»: sia come «individui refrattari» che come «classe pericolosa». Leggi tutto “Il governo degli «investimenti»”

Nuovo progetto internazionale di controinformazione – Dark Nights [it, en]

Nuovo progetto internazionale di controinformazione – Dark Nights

“Nelle notti buie c’è sempre il calore del fuoco!”.

“Dark Nights” perché ci siamo trovati assieme durante questi tempi bui e non li temiamo, al contrario, come anarchici, vediamo il momento tra il tramonto e l’alba come il momento per attaccare, colpire i potenti nei loro cuori, far cambiare campo alla paura. Leggi tutto “Nuovo progetto internazionale di controinformazione – Dark Nights [it, en]”

Su la testa. La svolta autoritaria di nuova forma e la repressione anti-anarchica in Italia [it, en]

Su la testa. La svolta autoritaria di nuova forma e la repressione anti-anarchica in Italia

Contributo per l’incontro presso lo spazio anarchico Motín a cura di anarchici redattori di “Vetriolo”. Madrid, 27 febbraio 2021

Grazie alle compagne e ai compagni per l’invito, ci dispiace di non essere potuti venire in più compagni. La causa di una presenza così ridotta sono le restrizioni connesse alle leggi repressive emanate dai governi, col pretesto della pandemia. Ci farebbe comunque piacere tornare per nuovi confronti non appena sarà possibile.

Sulle pagine di “Vetriolo” abbiamo definito il clima repressivo che si respira, in Italia e in generale in tutto l’Occidente democratico, come una «svolta autoritaria di nuova forma». Proviamo a spiegarci meglio sul senso di questa definizione. Leggi tutto “Su la testa. La svolta autoritaria di nuova forma e la repressione anti-anarchica in Italia [it, en]”

IV Encuentro anarquista contra el sistema tecnoindustrial y su mundo (Madrid, 28-30.05.2021)

IV ENCUENTRO ANARQUISTA CONTRA EL SISTEMA TECNOINDUSTRIAL Y SU MUNDO

VIERNES 28 A LAS 19:00H

– CHARLA-DEBATE: “La reproducción artificial de lo humano: El camino del transhumanismo”. A cargo de Resistenze al nanomondo.

El ser humano en la era de su reproducibilidad técnica, cuando los cuerpos se convierten en laboratorios vivientes y el embrión se convierte en producto. Leggi tutto “IV Encuentro anarquista contra el sistema tecnoindustrial y su mundo (Madrid, 28-30.05.2021)”

Capitale e pandemia (Spoleto, 29.05.2021) [it, en]

Capitale e pandemia (Spoleto, 29.05.2021)

Ad un anno e mezzo dal suo ingresso in «Stato di rianimazione», il potere economico mondiale non è stato ancora in grado di uscire dalla violenta crisi esplosa con il diffondersi del Covid-19. Al contrario, in perfetto stato confusionale, tanto più questa sì aggrava, tanto più i suoi cortigiani predicano di mirabili novità in serbo nel prossimo futuro. Le magnifiche sorti e progressive della scienza promettono un mondo totalmente rinnovato, un’umanità liberata dalla fatica e dalle malattie. Leggi tutto “Capitale e pandemia (Spoleto, 29.05.2021) [it, en]”

Campagna di solidarietà in vista della corte d’appello del processo per la manifestazione antifascista del 17 settembre 2015 (Grecia) [it, en]

Campagna di solidarietà in vista della corte d’appello del processo per la manifestazione antifascista del 17 settembre 2015 (Grecia)

Il 17 settembre 2015, due anni dopo l’assassinio dell’antifascista Pavlos Fissas per mano del fascista Roupakias, una manifestazione antifascista–antistatale–anticapitalista venne indetta in piazza Kaningos dall’Assemblea anarchica contro lo Stato, il capitale, i fascisti. Leggi tutto “Campagna di solidarietà in vista della corte d’appello del processo per la manifestazione antifascista del 17 settembre 2015 (Grecia) [it, en]”

Senza vittimismi. Due parole sul Primo Maggio a Berlino [it, en, de]

Senza vittimismi. Due parole sul Primo Maggio a Berlino

Il 1 Maggio, ieri baleno di rivolte ammonitrici, è oggi l’idillio volgare delle sieste consacrate dal beneplacito padronale, delle chiacchiere bolse, delle baldorie rosse ignobili e sguaiate, mentre intorno, intorno ghignano le iene, si organizzano più esose le rapine, si medita più atroce l’ecatombe degli indocili […].
Fare che sul maggio svogliato e festaiolo dell’oggi spunti l’aurora fiammante del 1 Maggio del domani, e s’accenda alle sue fiamme corrusche la rivolta d’ogni giorno a tutti i gioghi della tirannide e dello sfruttamento.
— “Cronaca Sovversiva”, 2 maggio 1914. Leggi tutto “Senza vittimismi. Due parole sul Primo Maggio a Berlino [it, en, de]”

Agitazione e propaganda in solidarietà con i prigionieri e le prigioniere sovversivi, anarchici e della rivolta in sciopero della fame (Santiago del Cile, 23.03.2021) [it, es]

Agitazione e propaganda in solidarietà con i prigionieri e le prigioniere sovversivi, anarchici e della rivolta in sciopero della fame. Un appello a moltiplicare i gesti di complicità a due giorni dall’inizio dello sciopero (Santiago del Cile, 23.03.2021)

I

Il 22 marzo 2021 i/le compagni/e Mónica Caballero, Francisco Solar, Joaquin García, Juan Flores, Marcelo Villaroel, Pablo Bahamondes, Jose Ignacio Duran, Tomas Gonzales e Gonzalo Farias, hanno iniziato uno sciopero della fame in diverse carceri della regione metropolitana di Santiago (Carcere di Alta Sicurezza, Carcere per la detenzione preventiva di San Miguel, sezione di massima sicurezza del CAS e Santiago 1) in solidarietà con i/le prigionieri/e sovversivi/e aventi condanne di lunga durata e per l’abrogazione dell’articolo 9 e il ripristino dell’articolo 1 del decreto legge 321. Leggi tutto “Agitazione e propaganda in solidarietà con i prigionieri e le prigioniere sovversivi, anarchici e della rivolta in sciopero della fame (Santiago del Cile, 23.03.2021) [it, es]”

Comunicato sull’inizio dello sciopero della fame nelle carceri cilene (Cile, 22.03.2021)

COMUNICATO PUBBLICO SULL’INIZIO DELLO SCIOPERO DELLA FAME DA PARTE DI COMPAGNI E COMPAGNE ANARCHICI E SOVVERSIVI

Ai popoli, agli individui, alle comunità e territori in lotta e resistenza.
A coloro che si ribellano a questo presente di oppressione e miseria.
Alle nostre bande, famiglie, amici, complici, compagni e amori in tutto il mondo.
A tutti/e! Leggi tutto “Comunicato sull’inizio dello sciopero della fame nelle carceri cilene (Cile, 22.03.2021)”

L’affare Covid. Tra Emergenza spettacolare ed epidemia dolosa

Pubblichiamo un lungo articolo di analisi sull’epidemia di Covid-19 comparso nel sito internet Il Rovescio. Qui di seguito due collegamenti dove poter scaricare il testo in formato pdf.

Testo in pdf: L’affare Covid | Testo in formato opuscolo in pdf: L’affare Covid | Per considerazioni e contatti: laffarecovid@logorroici.org

L’AFFARE COVID
Tra Emergenza spettacolare ed epidemia dolosa

Nelle repubbliche [dell’antichità] le cagioni degli avvenimenti erano appresso a poco manifeste, si pubblicavano le orazioni che aveano indotto il popolo o il consiglio a venire in quella tal deliberazione, le ambascerie si eseguivano in pubblico, ec. e poi dovendosi tutto fare colla moltitudine le parole e le azioni erano palesi, ed essendoci molti di egual potere, ciascuno era intento a scoprire i motivi e i fini dell’altro e tutto si divulgava. […] Ma ora che il potere è ridotto in pochissimi, si vedono gli avvenimenti e non si sanno i motivi, e il mondo è come quelle macchine che si muovono per molle occulte, o quelle statue fatte camminare da persone nascostevi dentro. E il mondo umano è diventato come il naturale, bisogna studiare gli avvenimenti come si studiano i fenomeni, e immaginare le forze motrici andando tastoni come i fisici.
Giacomo Leopardi, Zibaldone (120), 11 giugno 1820 Leggi tutto “L’affare Covid. Tra Emergenza spettacolare ed epidemia dolosa”

Un mare di persone inonda il centro di Atene in solidarietà con Dimitris Koufondinas in sciopero della fame da 53 giorni (Grecia, 01.03.2021) [it, en]

Un mare di persone inonda il centro di Atene in solidarietà con Dimitris Koufondinas in sciopero della fame da 53 giorni

Migliaia di persone hanno sfidato il regno della paura, della censura e del terrore imposto dal governo greco a qualsiasi protesta o voce solidale con le semplici richieste di un prigioniero politico, Dimitris Koufondinas, la cui morte è imminente, dopo 53 giorni di sciopero della fame. Leggi tutto “Un mare di persone inonda il centro di Atene in solidarietà con Dimitris Koufondinas in sciopero della fame da 53 giorni (Grecia, 01.03.2021) [it, en]”

Si torna sulla panchina del parco (Germania, novembre 2020) [it, en, de]

Si torna sulla panchina del parco

Nella notte fra il 7 e l’ 8 luglio 2019 tre anarchici vengono fermati, perquisiti e arrestati nei pressi di una panchina in un parco di Amburgo.

Gli sbirri li accusano di trasportare materiale incendiario e di voler portare a termine azioni in relazione al 2° anniversario del vertice G20 del 2017 ad Amburgo. Leggi tutto “Si torna sulla panchina del parco (Germania, novembre 2020) [it, en, de]”

Covid-19, vaccini e crisi della globalizzazione… se lo dicono i padroni!

Segnaliamo questo articolo comparso sul giornale della Confindustria, “Il Sole 24 Ore” (16 febbraio 2021), su diversi temi che affrontiamo da tempo: crisi della globalizzazione, pandemia, campagna vaccinale.

Il suo autore, Fabrizio Onida, è costretto ad ammettere che è in corso un processo di «deglobalizzazione», come lo chiama lui, precedente alla stessa pandemia e da questa pesantemente rafforzato, producendo «un accorciamento, una regionalizzazione, delle catene globali». Leggi tutto “Covid-19, vaccini e crisi della globalizzazione… se lo dicono i padroni!”

Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica (gennaio-febbraio 2021) [it, en]

Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica (gennaio-febbraio 2021)

Beppe trasferito dal carcere di Pavia a quello di Bologna (25.01.2021)

Il giorno 21 gennaio Giuseppe Bruna è stato trasferito dal carcere di Pavia a quello di Bologna. Dice che il viaggio è andato bene e che ora si trova in quarantena-isolamento in una sezione apposita per la gestione del Covid-19. È stato collocato in AS3 [Alta Sorveglianza 3] e gli è stato fatto un tampone rapido risultato negativo. Dice che ha pochi francobolli. Leggi tutto “Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica (gennaio-febbraio 2021) [it, en]”

Good Bye, Giuseppi!

Annunciazione, annunciazione. L’oscena commedia della politica italiana giunge al suo prevedibile esito: governo affidato a Mario Draghi, i liberisti tornano in sella, l’Unione Europea manda il suo Viceré a prendersi cura, rianimare o eventualmente seppellire la Provincia malata.

Ma le cose stanno davvero così? Lo stop della globalizzazione, intuito già nel 2019 sulle colonne del giornale anarchico “Vetriolo”, deflagrato nell’ultimo anno di crisi generale economico-sanitaria, può essere normalizzato dai Bocconi avvelenati di un burocrate pluri-laureato? Solo il tempo potrà dircelo. Leggi tutto “Good Bye, Giuseppi!”

Intendono distruggere la memoria! Solidarietà internazionale con Dimitris Koufondinas in sciopero della fame dall’8 gennaio (Grecia, febbraio 2021) [it, en]

Intendono distruggere la memoria! Urgente solidarietà internazionale con il compagno rivoluzionario Dimitris Koufondinas

«L’organizzazione rivoluzionaria 17 Novembre non esiste più. Toccava a me, di quell’organizzazione, parlare, riempire il vuoto del silenzio. In questa lunga lotta non importa se si cade, importa trovare un’altra mano per poter continuare. Le strade cambiano, i tempi cambiano, i modi cambiano, ma lo scopo è lo stesso» – Dimitris Koufondinas Leggi tutto “Intendono distruggere la memoria! Solidarietà internazionale con Dimitris Koufondinas in sciopero della fame dall’8 gennaio (Grecia, febbraio 2021) [it, en]”

Burattini e burattinai (Spoleto, 08.02.2021) [it, en]

BURATTINI E BURATTINAI

Il governo italiano ha affrontato quest’anno di stato d’emergenza secondo la vecchia politica paternalistica del bastone e della carota. Dura repressione verso chi si ribella, come nel caso del massacro a seguito delle rivolte nelle carceri italiane, ma anche timide elemosine che tengono il paese in «Stato di rianimazione». Leggi tutto “Burattini e burattinai (Spoleto, 08.02.2021) [it, en]”

Aggiornamento sulla situazione di Mónica Caballero e Francisco Solar (Cile, gennaio 2021) [it, en, es]

Aggiornamento sulla situazione di Mónica Caballero e Francisco Solar (Cile, gennaio 2021)

Il compagno e la compagna anarchici si trovano in carcere dal 24 luglio 2020 dopo essere stati arrestati e accusati in relazione a degli attacchi esplosivi avvenuti nel luglio 2019 e nel febbraio 2020. Recentemente si sono conclusi i sei mesi di indagine decretati inizialmente e come previsto l’accusa chiederà l’estensione dell’indagine in un’udienza fissata per l’11 febbraio 2021. Leggi tutto “Aggiornamento sulla situazione di Mónica Caballero e Francisco Solar (Cile, gennaio 2021) [it, en, es]”

È disponibile il n. 5 del “Bollettino” della Biblioteca dello spazio anarchico “Lunanera” di Cosenza

È disponibile il n. 5 del “Bollettino” della Biblioteca dello spazio anarchico “Lunanera” di Cosenza

Indice:

— Mai orizzonti limpidi
— Facciamo un po’ come ci pare?
— Un approfondimento sull’idea di Stato: contributo dalla redazione del giornale anarchico “Notizie dal Palazzo”
— Vie di fuga
— C’era una volta in America… uno dei ribelli in paradiso
— Avanti verso l’ignoto Leggi tutto “È disponibile il n. 5 del “Bollettino” della Biblioteca dello spazio anarchico “Lunanera” di Cosenza”

Presidio sotto le mura del carcere di Marassi per un saluto a tutti i detenuti e a Francesco (Genova, 30.01.2021) [it, en]

Presidio sotto le mura del carcere di Marassi per un saluto a tutti i detenuti e a Francesco (Genova, 30.01.2021)

Sembra passata un‘eternità da quell’ 8 marzo 2020 quando si innescava la scintilla della rivolta nella polveriera delle carceri italiane, dove le restrizioni aggiuntive imposte dallo Stato per via dell’emergenza Covid aggravavano una quotidianità già insostenibile.

In risposta alla rabbia ed il coraggio dei detenuti in sommossa lo Stato italiano uccideva 15 persone. Leggi tutto “Presidio sotto le mura del carcere di Marassi per un saluto a tutti i detenuti e a Francesco (Genova, 30.01.2021) [it, en]”

Contro la sorveglianza speciale. Presidio itinerante (Genova, 16.01.2021) [it, en]

CONTRO LA SORVEGLIANZA SPECIALE
dei nostri pensieri, dei nostri comportamenti, delle nostre idee e relazioni

Di questi tempi il mantra della Sicurezza risuona più che mai in strade straripanti di brutti soggetti in divisa pronti a reprimere con tutti i mezzi a loro disposizione: dalla multa al manganello, perpetuando di fatto una guerra nei confronti degli sfruttati, degli immigrati, di chi vive di espedienti ed in generale di chi non si adatta e prova a non chinare la testa di fronte a questa “normalità” fatta di distanza, occhi bassi, di bocche coperte da mascherine e di un’aria irrespirabile, più che per il paventato virus respratorio per un morbo che sembra essere entrato in ogni alveolo della vita: quello del dominio e del controllo. Leggi tutto “Contro la sorveglianza speciale. Presidio itinerante (Genova, 16.01.2021) [it, en]”

È disponibile “Terra d’amore e libertà. Grisolia, 22-23 luglio 2020. Atti del convegno anarchico”

È disponibile Terra d’amore e libertà. Grisolia, 22-23 luglio 2020. Atti del convegno anarchico

Questa pubblicazione è la trascrizione di alcuni interventi orali raccolti durante un convegno anarchico di due giorni tenutosi a Grisolia nel luglio 2020.

Quanto riprodotto qui su carta rispetta, fedelmente, la dimensione dell’oralità in cui le discussioni sono maturate. Il labor limae che ne è seguito non ha intaccato la spontaneità degli interventi, ma ha solo cercato di rendere più scorrevole, per il lettore, l’approccio al testo. L’iniziativa svoltasi nei giorni 22 e 23 luglio 2020, dal titolo “Terra d’amore e libertà, tra storie di lotta territoriale e tensione internazionalista”, ha avuto luogo nella piazza centrale di Grisolia con microfono aperto. Prezioso è stato il contributo logistico dei compagni presenti in loco per l’organizzazione delle due giornate. Gli argomenti affrontati sono stati i seguenti: la propaganda anarchica, la gestione degli archivi, delle biblioteche, della stampa antiautoritaria. Leggi tutto “È disponibile “Terra d’amore e libertà. Grisolia, 22-23 luglio 2020. Atti del convegno anarchico””

Sostegno economico alla Cassa di solidarietà per i combattenti imprigionati e perseguiti (Grecia, dicembre 2020) [it, el, de]

Sostegno economico alla Cassa di solidarietà per i combattenti imprigionati e perseguiti (Grecia, dicembre 2020)

Compagni e compagne in Grecia e all’estero, nel marzo del 2020 la Cassa di solidarietà per i combattenti imprigionati e perseguiti ha lanciato un appello internazionale per il sostegno economico della Cassa stessa. Durante un periodo di restrizioni generalizzate, di sgomberi degli spazi e di divieto generale delle attività pubbliche, la Cassa di solidarietà era oggettivamente impossibilitata a portare avanti le proprie iniziative già previste. I concerti, i festival, le rassegne annuali di pubblicazioni e iniziative simili che costituiscono la principale fonte di raccolta delle risorse a sostegno dei compagni erano state cancellate o rinviate. Ancora una volta ci siamo trovati di fronte alla possibilità di dover ridurre ulteriormente il sostegno economico mensile ai 25 compagni imprigionati sostenuti dalla Cassa di solidarietà, come già accaduto in passato. I soldi che avevamo raccolto erano appena sufficienti a coprire le spese per un mese. Per di più, siamo riusciti ad evitare la peggiore delle possibilità, quella in cui avremmo dovuto tagliare completamente il sostegno economico ai prigionieri a causa delle nostre risorse estremamente limitate. Leggi tutto “Sostegno economico alla Cassa di solidarietà per i combattenti imprigionati e perseguiti (Grecia, dicembre 2020) [it, el, de]”

Aggiornamenti sulle ultime udienze del processo contro Beppe (Genova, novembre-dicembre 2020) [it, en, el]

Aggiornamenti sulle ultime udienze del processo contro Beppe (Genova, novembre-dicembre 2020)

— Sull’ultima udienza del processo contro Beppe (Genova, dicembre 2020)

L’udienza si è svolta in modo leggermente migliore rispetto a quella precedente. Leggi tutto “Aggiornamenti sulle ultime udienze del processo contro Beppe (Genova, novembre-dicembre 2020) [it, en, el]”

Alcune informazioni dal carcere di Larissa (Grecia, dicembre 2020) [it, en]

Alcune informazioni dal carcere di Larissa (Grecia, dicembre 2020)

Pubblichiamo alcune informazioni della prima settimana di dicembre 2020 dal carcere di Larissa, dove un detenuto è stato trovato positivo al virus e gli altri si sono ribellati esigendo dei test per tutti, cosa che sono riusciti ad ottenere; il risultato è stato di quasi 100 detenuti risultati positivi al Covid-19 e l’unica misura adottata è stata quella di isolarli in due miserabili settori del carcere aventi 60 posti letto complessivamente. Leggi tutto “Alcune informazioni dal carcere di Larissa (Grecia, dicembre 2020) [it, en]”

Termina lo sciopero della fame della compagna Mónica e di altre due prigioniere nel carcere di San Miguel (Santiago, Cile, 10.12.2020) [it, fr, es]

Termina lo sciopero della fame della compagna Mónica e di altre due prigioniere nel carcere di San Miguel (Santiago, Cile, 10.12.2020)

Da lunedì 7 dicembre 2020 Mónica Caballero e altre due prigioniere della sección de connotación publica [sezione destinata alle detenute «refrattarie»] del carcere di San Miguel avevano iniziato uno sciopero della fame per l’immediato ripristino dei colloqui in condizioni dignitose. Leggi tutto “Termina lo sciopero della fame della compagna Mónica e di altre due prigioniere nel carcere di San Miguel (Santiago, Cile, 10.12.2020) [it, fr, es]”

Un contributo sulla sentenza di appello per Scripta Manent [it, es]

Un contributo sulla sentenza di appello per Scripta Manent

In questo periodo distopico, fatto di pandemie, virus e mezzo mondo recluso a casa, la sentenza della Corte di Appello di Torino per il processo “Scripta Manent” è semplicemente un altro tassello che si va a incastrare in questo puzzle repressivo del nuovo ventennio. Una nuova società, di quelle che loro amano chiamare “2.0” in cui, attraverso un “Ministero della Verità” rivisitano, cambiano, costantemente e quotidianamente qualsiasi evento storico in modo che possa incontrare i gusti e confermare tesi e idee del “Grande Fratello”. Un “Ministero dell’Amore”, formato da virologi e infettivologi più presenti negli studi televisivi e nelle tipografie che negli ospedali, che sta azzerando i rapporti sociali e sentimentali attraverso il terrore inculcato quotidianamente su giornali e tv; gli stessi che stanno creando un nuovo linguaggio, o “neolingua”, dove viene timbrata di “terrorismo” ma anche di “negazionismo o complottismo” (giusto anche per irridere) qualsiasi forma di pensiero diversa, contraria e opposta. E ancora, una “psicopolizia” formata da infami alla finestra o muniti di telefonini per strada pronti a filmare ogni nostra azione quotidiana, e un nuovo reato psicologico, “psicoreato”, che tende a distruggere anche i rapporti familiari perché “se muore tuo nonno sappi che è colpa tua che sei andato a bere una birra con gli amici”. Leggi tutto “Un contributo sulla sentenza di appello per Scripta Manent [it, es]”

Appello alla solidarietà internazionale e al sostegno economico: Solidarietà ai quattro compagni accusati di supposta appartenenza ad una organizzazione terroristica (Grecia) [it, en, el]

Appello alla solidarietà internazionale e al sostegno economico: Solidarietà ai quattro compagni accusati di supposta appartenenza ad una organizzazione terroristica (Grecia)

L’8 e 9 marzo 2020, tre compagni e una compagna sono stati arrestati a seguito di un’operazione «antiterrorismo» ad opera dello Stato. L’unico elemento contro di loro è la presunta «identificazione» visiva del primo compagno arrestato. Due poliziotti sotto copertura lo hanno «riconosciuto» nel filmato ripreso dalla videosorveglianza durante l’attacco alla Fondazione Mitsotakis (edificio utilizzato dal partito Néa Dimokratía [“Nuova Democrazia”] per raduni e incontri). Gli altri due compagni e la compagna vengono arrestati per il loro rapporto politico e d’amicizia con il primo. Leggi tutto “Appello alla solidarietà internazionale e al sostegno economico: Solidarietà ai quattro compagni accusati di supposta appartenenza ad una organizzazione terroristica (Grecia) [it, en, el]”

Momento solidale in piazza Banchi a Genova e due testi sulla sorveglianza speciale

Il mese di novembre in corso, come molti sapranno, si presenta ricco di sgraditi appuntamenti nei tribunali delle nostre città.

Già calendarizzate da un po’ di tempo le udienze dell’operazione «Prometeo» presso il tribunale di Genova (11 novembre, 18 novembre) che vedono imputati Beppe, Natascia e Robert. Si sperava nella possibilità di strappare un saluto ai due compagni detenuti che hanno appena sostenuto scioperi del carrello e della fame viste le condizioni detentive in cui si trovano da diverso tempo, ma non verranno tradotti in tribunale per partecipare dal vivo alle udienze a causa dell’attuale situazione Covid, ottimo pretesto per continuare con l’ignobile video conferenza. Inoltre per Beppe il giorno 24 si terrà un’udienza relativa al posizionamento di un ordigno nei pressi di una posta della città di Genova nel 2016, fatto per il quale è l’unico accusato. Poste italiane che in quel periodo subivano attacchi in tutta la penisola a causa della collaborazione nell’espulsione degli immigrati attraverso la compagnia Mistral Air oggi Poste Air Cargo. Leggi tutto “Momento solidale in piazza Banchi a Genova e due testi sulla sorveglianza speciale”

Un racconto sul 26 ottobre in piazzale Loreto (Milano)

Un racconto sul 26 ottobre in Piazzale Loreto

Con ritardo tentiamo un racconto di quello che si è visto lunedì 26 ottobre [2020] in piazzale Loreto a Milano con il fine di abbozzare una valutazione a grandi linee su ciò che è stata quella giornata, sui motivi, sulla composizione e sulle conseguenze più immediate.

La chiamata è girata sui social e tramite messaggi nelle liste, attraverso diversi manifesti che invitavano a scendere in piazza con parole d’ordine generiche e che traevano ispirazione da quello che era accaduto qualche giorno prima a Napoli. A un occhio più attento era evidente come dietro ci fosse l’area della destra estrema: l’utilizzo di parole quali “i milanesi”, la proliferazione di bandiere tricolori sui flyer di pubblicizzazione, la mancanza di rivendicazioni chiare che potessero indicare qualche precisa categoria lavorativa – settori che pure si erano già mossi nei giorni precedenti con presenze sotto la Regione – non ultimo i canali di diffusione utilizzati collegati all’ambiente degli ultras cittadini, riconducono direttamente a un humus reazionario e populista. Leggi tutto “Un racconto sul 26 ottobre in piazzale Loreto (Milano)”

La salute, signorsì!

La salute, signorsì!

Nessun popolo, per quanto docile sia per natura e per quanto abituato possa essere ad obbedire alle autorità, si rassegnerà volentieri a sottomettersi; perciò, è necessaria una coercizione permanente; ciò vuol dire che sono necessarie la sorveglianza poliziesca e la forza militare
— Michail Bakunin

Se è vero che il linguaggio crea il mondo in cui viviamo, ed aiuta a comprenderlo, allora quello che si sta prospettando è un mondo terribile, come terribile può essere un mondo in cui il militarismo – e di conseguenza la guerra – sono gli aspetti preponderanti.

Se non bastasse il perdurare di uno stato di emergenza che si prolunga di decreto in decreto, e che tende a diventare perenne, è arrivato oggi il coprifuoco governativo. Leggi tutto “La salute, signorsì!”

Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica e iniziative solidali (ottobre-novembre 2020)

Qui di seguito una serie di aggiornamenti e testi, pubblicati tra il 22 ottobre e il 6 novembre, sulla repressione anti-anarchica e alcune iniziative solidali.


Operazione «Prometeo». Aggiornamenti su Natascia in sciopero della fame dal 24 ottobre 2020

Natascia terminerà domani (venerdì 6 novembre) lo sciopero della fame iniziato il 24 ottobre come protesta contro il secondo provvedimento di censura da cui è stata colpita e che, complice anche la lentezza e l’irregolarità dei controlli della corrispondenza da parte degli addetti, ha fatto sì che la sua posta – sia quella in entrata che quella in uscita – si accumulasse sulle scrivanie dei censori, nel tentativo di isolarla. Leggi tutto “Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica e iniziative solidali (ottobre-novembre 2020)”

Fatti concreti riguardo alle perquisizioni a Berlino e Atene ed il procedimento per associazione a delinquere (§129) [it, de]

Fatti concreti riguardo alle perquisizioni a Berlino e Atene ed il procedimento per associazione a delinquere (§129)

Di seguito è riportata una panoramica delle misure adottate e delle accuse formulate in relazione alle indagini sulla formazione di un’organizzazione criminale. Lo scopo della pubblicazione è soprattutto quello di prevenire speculazioni e voci, ma anche di avere un approccio pubblico ai tentativi repressivi dello Stato e dei suoi apparati di sicurezza.

Una discussione politica e di contenuto sulle accuse e sul loro contesto dovrebbe essere pubblicata a breve. Leggi tutto “Fatti concreti riguardo alle perquisizioni a Berlino e Atene ed il procedimento per associazione a delinquere (§129) [it, de]”

Stato di rianimazione

Continua ad avvitarsi la crisi generale – sanitaria, economica, istituzionale. La rivolta di Napoli, gli ospedali chiusi, il rinnovo dei contratti di logistica e metalmeccanici, le carceri. Siamo appena all’inizio. E comincia a sentirsi il puzzo dello spettro del semi-lockdown, che sarà peggio del primo.

Perché mezzo lockdown è peggio di uno

I giornali lo danno ormai per certo: massimo 7-10 giorni. Va notato che ogni previsione, nelle ultime settimane, è stata “rivista” in anticipo dai fatti. Ma cosa sarà il semi-lockdown? Sarà sempre la vecchia quarantena di massa, come la primavera scorsa, con la differenza che si continuerà ad andare a lavorare. Leggi tutto “Stato di rianimazione”

È uscito il numero 5 del giornale anarchico Vetriolo

È uscito il numero 5 del giornale anarchico Vetriolo

Questo numero del giornale viene pubblicato in un inedito formato, una speciale edizione murale. Un manifesto e quattro brevi articoli che spaziano da una concisa analisi sull’insostenibile concretezza dello Stato e sul disciplinamento individuale a delle riflessioni sulle conseguenze dello stato di pandemia nel quadro della «svolta autoritaria di nuova forma» in corso da tempo, da importanti interrogativi sulla natura dell’agire rivoluzionario, tra ecologismo radicale e conflitto sociale e di classe, al valore profondo e radicale, attivamente significativo, della solidarietà rivoluzionaria con i compagni anarchici imprigionati. Leggi tutto “È uscito il numero 5 del giornale anarchico Vetriolo”

Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica e alcune lettere dalle carceri (ottobre 2020)

Pubblichiamo qui di seguito una serie di aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica e tre scritti dalle carceri. Dal 19 ottobre 2020 è in corso uno sciopero del carrello – iniziato da Juan e Nico, anarchici imprigionati nel carcere di Terni – uno sciopero che durerà due settimane, in solidarietà con gli anarchici imprigionati, in particolare con i compagni Davide Delogu e Giuseppe Bruna, che si trovano in gravi situazioni di isolamento, e per la difesa e la propagazione delle pratiche di solidarietà messe sotto accusa nelle operazioni repressive anti-anarchiche.

Inoltre dal 24 ottobre l’anarchica Natascia Savio, imprigionata per l’operazione «Prometeo» dal 21 maggio 2019, inizierà uno sciopero della fame contro la censura della corrispondenza e le condizioni cui è sottoposta nel carcere di Piacenza.

Per gli indirizzi degli anarchici imprigionati nelle carceri dello Stato italiano e nel mondo, assieme ad informazioni sulle operazioni repressive anti-anarchiche, consultare questa pagina: https://malacoda.noblogs.org/anarchici-imprigionati/ Leggi tutto “Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica e alcune lettere dalle carceri (ottobre 2020)”

Due parole sulle operazioni poliziesche del 16 settembre 2020 a Berlino e Atene [it, de]

Il 16 settembre 2020 hanno avuto luogo le perquisizioni, armi in pugno, nei confronti di cinque persone ritenute dall’apparato repressivo coinvolte a vario titolo nella creazione (nel 2016) e partecipazione ad un’associazione cospirativa criminale, indagando ai sensi dell’articolo 129 del codice penale. Le visite sbirresche, durate dalle 5 alle 7 ore, oltre alle abitazioni in varie zone di Berlino, hanno interessato la biblioteca anarchica “Kalabalik”, perquisita già nel 2018 in seguito ad alcuni fatti del G20 (una inchiesta che poi è sfociata in un nulla di fatto). In quell’occasione gli sbirri cercavano in particolare manifesti riguardanti una chiamata di “ricerca” nei confronti di alcuni dei responsabili politici e sbirreschi del G20 di Amburgo (https://gefaehrlich.noblogs.org/files/2018/07/terroristen-plakat-212×300.jpg). Durante le irruzioni del 16 settembre sono stati sequestrati come di consueto supporti informatici, cellulari, indumenti neri ed altri oggetti. Di particolare interesse devono essere risultati i telefoni cellulari, dato che sono stati portati subito via separatamente prima che finissero le operazioni. Leggi tutto “Due parole sulle operazioni poliziesche del 16 settembre 2020 a Berlino e Atene [it, de]”

Chiamata Internazionale – Connettere le lotte urbane, difendere gli spazi autonomi

Chiamata Internazionale – Connettere le lotte urbane, difendere gli spazi autonomi

Giornate di azione e discussione a Berlino, 30.10.2020 – 01.01.2020 – Corteo internazionale, 31.10.2020

Negli ultimi anni abbiamo assistito a una rinascita globale della politica reazionaria. Stato e capitale, in un costante processo di intensificazione dello sfruttamento e di espansione della repressione, hanno usato la crisi capitalistica globale, iniziata un decennio fa, come un’opportunità per ristrutturare ulteriormente i rapporti di potere a loro vantaggio. La loro risposta politica si concretizza in uno spostamento a destra, con un’alleanza politica di politiche economiche neoliberali abbinate a forti narrazioni nazionalistiche e politiche repressive contro la resistenza e i movimenti progressisti. Il nuovo volto dell’autoritarismo ha scatenato un attacco a tutto campo contro gli individui che considera inutili o contro coloro che scelgono di resistere e di collettivizzare contro la rovina delle loro vite. Nel nostro periodo attuale, gli Stati di tutto il mondo hanno usato misure contro  il Covid-19 per estendere e intensificare la repressione, la polizia e la sorveglianza contro le società. Allo stesso tempo, il fallimento dei sistemi sanitari neoliberisti ha portato ad un numero enorme di morti e a crescenti disuguaglianze dovute all’accesso negato all’assistenza sanitaria. Leggi tutto “Chiamata Internazionale – Connettere le lotte urbane, difendere gli spazi autonomi”

Intervento all’iniziativa “Non bastano le sbarre per rinchiudere l’anarchia”, in solidarietà con gli anarchici imprigionati e imputati nel processo Scripta Manent (Genova, 26 settembre 2020)

Intervento all’iniziativa “Non bastano le sbarre per rinchiudere l’anarchia”, in solidarietà con gli anarchici imprigionati e imputati nel processo Scripta Manent

È importante la nostra presenza qui oggi, nonostante in gran parte della città ci siano vari divieti di manifestazione e di assembramento.

Oggi siamo qui per far conoscere la situazione dei nostri compagni prigionieri, i processi repressivi che colpiscono i rivoluzionari e denunciare le mani sporche di sangue della democrazia. Leggi tutto “Intervento all’iniziativa “Non bastano le sbarre per rinchiudere l’anarchia”, in solidarietà con gli anarchici imprigionati e imputati nel processo Scripta Manent (Genova, 26 settembre 2020)”

Le 5ème numéro du journal anarchiste Vetriolo sortira bientôt. Issue spéciale en version affiche

Le 5ème numéro du journal anarchiste Vetriolo sortira bientôt. Issue spéciale en version affiche

Le numéro 5 du journal anarchiste « Vetriolo » sortira dans un tout nouveau format affiche, numérique et sur papier. Un choix, celui-ci, qui ne signifie pas un changement définitif de format, par rapport aux habituelles, longues, analyses critiques qui touchent l’actualité et la théorie. Avec toute probabilité, « Vetriolo » reviendra par la suite dans son format usuel. Le choix d’une édition en mode journal mural vient des mois d’enfermement de masse imposés par l’État sous prétexte d’urgence Coronavirus. Pendant ces mois, nous avons ressenti l’exigence d’une communication qui puisse briser la distanciation que les autorités publiques voudraient imposer entre nous. Nous avons ressenti le désir de voir nos et vos « cris » contre la répression collés sur les murs de nos villes, d’autant plus lors de circonstances qui à notre avis sont importantes pour l’anarchisme dans son ensemble, c’est à dire le procès en appel de l’opération « Scripta Manent », mais aussi les nombreuses enquêtes que les Parquets de toute l’Italie continuent à utiliser pour cibler le mouvement anarchiste. Leggi tutto “Le 5ème numéro du journal anarchiste Vetriolo sortira bientôt. Issue spéciale en version affiche”

È in uscita il numero 5 del giornale anarchico Vetriolo – Speciale edizione murale

È in uscita il numero 5 del giornale anarchico Vetriolo – Speciale edizione murale

Il numero 5 del giornale anarchico “Vetriolo” uscirà in un’inedita edizione murale, online e cartaceo. Una scelta, la nostra, che non rappresenta un mutamento editoriale definitivo, rispetto alle solite lunghe analisi critiche, di attualità e teoriche. Con ogni probabilità, “Vetriolo” tornerà nel consueto formato. La scelta di una edizione murale nasce nei mesi di prigionia di massa disposta dallo Stato con il pretesto dell’emergenza Coronavirus. Abbiamo sentito in questi mesi l’esigenza di una comunicazione in grado di rompere il distanziamento che le autorità vorrebbero interporre tra ciascuno di noi. Abbiamo sentito il desiderio di vedere appesi nei muri nelle nostre città le nostre e le vostre «grida» contro la repressione, tanto più in un momento a nostro avviso importante per l’anarchismo tutto, rappresentato dal processo d’appello dell’operazione «Scripta Manent», nonché dalle innumerevoli inchieste che le procure d’Italia continuano a indirizzare contro il movimento anarchico. Un’edizione murale vuole anche essere uno strumento in mano a quei refrattari che volessero sfuggire a futuri scenari autoritari, come l’antico gesto di appendere un manifesto. Divulghiamo, come anticipazione, il nostro articolo sul processo «Scripta Manent». Un contributo in vista del prossimo fine settimana di mobilitazioni. Leggi tutto “È in uscita il numero 5 del giornale anarchico Vetriolo – Speciale edizione murale”

Presidio-assemblea sotto la sede dell’INPS (Spoleto, 18.09.2020)

Presidio-assemblea sotto la sede dell’INPS (Spoleto, 18.09.2020)

Mentre gli industriali hanno fatto carte false pur di riprendere la produzione e con essa lo sfruttamento e l’inquinamento con cui si arricchiscono, c’è un solo ufficio che rimane ancora chiuso: quello dell’INPS. Il contagio di cui hanno paura non è quello del virus, ma quello della rabbia sociale.

Non vogliamo rappresentare nessuno e non ci rappresenta nessuno. Siamo lavoratori licenziati, in barba alle promesse del governo. Siamo lavoratrici che non hanno ancora preso una sola mensilità di cassa integrazione. Siamo quelli che aspettano da mesi la disoccupazione. Siamo quelli che hanno fatto la stagione estiva lavorando in nero. Siamo quelli che non hanno più voglia di abbassare la testa. Siamo anarchici.

Spoleto, 18 settembre 2020, ore 15.00, sede INPS di piazza Campello: Presidio-assemblea a microfono aperto per gridare la nostra rabbia. Leggi tutto “Presidio-assemblea sotto la sede dell’INPS (Spoleto, 18.09.2020)”

Self Organisation Against the Virus Of Control – 05.09.20 @ Rote Insel (Mansteinstraße 10 – U+S Yorkstrasse) [en, it, de]

Self Organisation Against the Virus Of Control – 05.09.20 @ Rote Insel (Mansteinstraße 10 – U+S Yorkstrasse)

From 2pm
Infotisch about Repression and Resistance with brochures, books, t-shirts, live screen printing, place to write letters to prisoners and much more…

From 3pm: Open Discussion
Space of collective analysis to act, re-exist and build multiple fronts of rebellion and self-organization.
The spread of the Covid-19 pandemic and the outbreak of riots against police violence and racism were the pretext to impose and justify without reasonable doubt forms of mass surveillance and repression as never before seen in modern history.
This event wants to find a moment for discussion and analysis – after months of silence – to be constructive and prepared us to face the Pandemy. Leggi tutto “Self Organisation Against the Virus Of Control – 05.09.20 @ Rote Insel (Mansteinstraße 10 – U+S Yorkstrasse) [en, it, de]”

Comunicato e dichiarazione sullo sgombero dell’occupazione Terra Incognita a Salonicco (Grecia)

Comunicato di Terra Incognita sullo sgombero di oggi

La mattina di lunedì (17 agosto 2020), verso le 5.00 del mattino, la feccia in uniforme della polizia greca ha invaso Terra Incognita a Salonicco, un edificio occupato dal 2004 che costituisce una base di lotta e un punto di riferimento per il movimento anarchico della città. I poliziotti hanno proceduto allo sgombero dell’edificio, confiscando le attrezzature e gran parte delle strutture che si trovavano all’interno. In particolare, hanno sequestrato attrezzature dalle seguenti strutture che esistevano nell’occupazione: l’ambulatorio di pronto soccorso, la palestra, la biblioteca, la tipografia e anche un grande archivio di manifesti e materiale stampato che risale a molti decenni fa. Leggi tutto “Comunicato e dichiarazione sullo sgombero dell’occupazione Terra Incognita a Salonicco (Grecia)”

Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica (agosto-settembre 2020)

Carla… dalla Francia

Ieri [25 agosto 2020], a un mese dal suo arresto, Carla è stata estradata e trasferita dal carcere di Fresnes in Francia a quello di Vigevano. In attesa di ricevere aggiornamenti sulla sua situazione nel carcere lombardo e dell’iter giudiziario che l’attende riportiamo una lettera arrivata dal carcere parigino sempre nella giornata di ieri in cui racconta l’arresto, il carcere francese e l’esperienza della latitanza. Leggi tutto “Aggiornamenti sulla repressione anti-anarchica (agosto-settembre 2020)”

Pillole di saggezza sovversiva. Una recensione de “La negazione radicale”

PILLOLE DI SAGGEZZA SOVVERSIVA. CON QUALCHE INCIAMPO, INEVITABILE

Michele Fabiani, “La negazione radicale”, Edizioni Monte Bove, Spoleto (Pg), 2020.

Immaginiamo il dibattito elettorale degli ultimi lustri. La professoressa di sinistra con la «erre moscia» e il bullo televisivo delle nuove destre. Lei dice: «Vede cavo la vealtà è complessa». Al che lui fa: «Ma quale complessità, è tutta colpa degli immigrati!». Secondo voi, chi le vince le prossime elezioni?. Michele Fabiani, p. 8.

La saggezza a cui mi riferisco è quella nascosta dall’ideologia dominante che, come la religione e la scienza, ricorre all’Ufficio complicazione affari semplici (UCAS), gestito da filosofi, politologi, sociologi e compagnia cantante, per evitare che la miseria della sua essenza diventi evidente. E, come nella favola, un bimbo esclami: «Il re è nudo»! Leggi tutto “Pillole di saggezza sovversiva. Una recensione de “La negazione radicale””