Sostegno economico alla Cassa di solidarietà per i combattenti imprigionati e perseguiti (Grecia, dicembre 2020) [it, el, de]

Sostegno economico alla Cassa di solidarietà per i combattenti imprigionati e perseguiti (Grecia, dicembre 2020)

Compagni e compagne in Grecia e all’estero, nel marzo del 2020 la Cassa di solidarietà per i combattenti imprigionati e perseguiti ha lanciato un appello internazionale per il sostegno economico della Cassa stessa. Durante un periodo di restrizioni generalizzate, di sgomberi degli spazi e di divieto generale delle attività pubbliche, la Cassa di solidarietà era oggettivamente impossibilitata a portare avanti le proprie iniziative già previste. I concerti, i festival, le rassegne annuali di pubblicazioni e iniziative simili che costituiscono la principale fonte di raccolta delle risorse a sostegno dei compagni erano state cancellate o rinviate. Ancora una volta ci siamo trovati di fronte alla possibilità di dover ridurre ulteriormente il sostegno economico mensile ai 25 compagni imprigionati sostenuti dalla Cassa di solidarietà, come già accaduto in passato. I soldi che avevamo raccolto erano appena sufficienti a coprire le spese per un mese. Per di più, siamo riusciti ad evitare la peggiore delle possibilità, quella in cui avremmo dovuto tagliare completamente il sostegno economico ai prigionieri a causa delle nostre risorse estremamente limitate. Continue reading “Sostegno economico alla Cassa di solidarietà per i combattenti imprigionati e perseguiti (Grecia, dicembre 2020) [it, el, de]”

Aggiornamenti sulle ultime udienze del processo contro Beppe (Genova, novembre-dicembre 2020) [it, en, el]

Aggiornamenti sulle ultime udienze del processo contro Beppe (Genova, novembre-dicembre 2020)

— Sull’ultima udienza del processo contro Beppe (Genova, dicembre 2020)

L’udienza si è svolta in modo leggermente migliore rispetto a quella precedente. Continue reading “Aggiornamenti sulle ultime udienze del processo contro Beppe (Genova, novembre-dicembre 2020) [it, en, el]”

È disponibile la seconda edizione de “La Piattaforma di Machno e Aršinov fuori dal mito e dall’oblio” (Edizioni Monte Bove, 2020)

È disponibile la seconda edizione de La Piattaforma di Machno e Aršinov fuori dal mito e dall’oblio

È disponibile la ristampa di uno dei primi testi con cui abbiamo dato vita alle Edizioni Monte Bove, ormai quasi tre anni fa: La Piattaforma di Machno e Aršinov fuori dal mito e dall’oblio. A tutti gli effetti una seconda edizione (Collana rossa, 4) corretta e con un testo nuovo in appendice, “I due Ottobre” di Aršinov. Continue reading “È disponibile la seconda edizione de “La Piattaforma di Machno e Aršinov fuori dal mito e dall’oblio” (Edizioni Monte Bove, 2020)”

Alcune informazioni dal carcere di Larissa (Grecia, dicembre 2020) [it, en]

Alcune informazioni dal carcere di Larissa (Grecia, dicembre 2020)

Pubblichiamo alcune informazioni della prima settimana di dicembre 2020 dal carcere di Larissa, dove un detenuto è stato trovato positivo al virus e gli altri si sono ribellati esigendo dei test per tutti, cosa che sono riusciti ad ottenere; il risultato è stato di quasi 100 detenuti risultati positivi al Covid-19 e l’unica misura adottata è stata quella di isolarli in due miserabili settori del carcere aventi 60 posti letto complessivamente. Continue reading “Alcune informazioni dal carcere di Larissa (Grecia, dicembre 2020) [it, en]”

Termina lo sciopero della fame della compagna Mónica e di altre due prigioniere nel carcere di San Miguel (Santiago, Cile, 10.12.2020) [it, fr, es]

Termina lo sciopero della fame della compagna Mónica e di altre due prigioniere nel carcere di San Miguel (Santiago, Cile, 10.12.2020)

Da lunedì 7 dicembre 2020 Mónica Caballero e altre due prigioniere della sección de connotación publica [sezione destinata alle detenute «refrattarie»] del carcere di San Miguel avevano iniziato uno sciopero della fame per l’immediato ripristino dei colloqui in condizioni dignitose. Continue reading “Termina lo sciopero della fame della compagna Mónica e di altre due prigioniere nel carcere di San Miguel (Santiago, Cile, 10.12.2020) [it, fr, es]”

Sulla situazione repressiva in Trentino [it, en]

Sulla situazione repressiva in Trentino

Non è certo una novità che le operazioni poliziesche, le condanne e le più svariate misure repressive vadano a ricadere sulla testa di anarchiche e anarchici. Negli ultimi tempi l’attacco dello Stato si è intensificato in tutta la penisola, dalle condanne pesantissime di Scripta Manent, alle accuse di strage nei confronti di Juan, alle innumerevoli operazioni anti-anarchiche. Continue reading “Sulla situazione repressiva in Trentino [it, en]”

La compagna Mónica Caballero e altre due prigioniere nel carcere di San Miguel iniziano uno sciopero della fame per il ripristino dei colloqui (Santiago, Cile, 07.12.2020) [it, es]

La compagna Mónica Caballero e altre due prigioniere nel carcere di San Miguel iniziano uno sciopero della fame per il ripristino dei colloqui (Santiago, Cile, 07.12.2020)

Dal 7 dicembre 2020 la compagna Mónica Caballero, accusata di un duplice attacco esplosivo contro un quartiere dei ricchi avvenuto durante la rivolta [iniziata il 18 ottobre 2019], sta intraprendendo uno sciopero della fame nel módulo de connotación publica assieme ad altre due prigioniere, esigendo l’immediato ritorno delle visite in carcere. Continue reading “La compagna Mónica Caballero e altre due prigioniere nel carcere di San Miguel iniziano uno sciopero della fame per il ripristino dei colloqui (Santiago, Cile, 07.12.2020) [it, es]”

In prossimità del processo per l’operazione Bialystok, appello alla solidarietà economica [it, en, el]

In prossimità del processo per l’operazione Bialystok, appello alla solidarietà economica

La mattina del 12 giugno del 2020 il Raggruppamento Operativo Speciale dei carabinieri mette in scena l’ennesima operazione anti-terrorista contro gli anarchici e le anarchiche in Italia a firma della procura di Roma. Continue reading “In prossimità del processo per l’operazione Bialystok, appello alla solidarietà economica [it, en, el]”

Un contributo sulla sentenza di appello per Scripta Manent [it, es]

Un contributo sulla sentenza di appello per Scripta Manent

In questo periodo distopico, fatto di pandemie, virus e mezzo mondo recluso a casa, la sentenza della Corte di Appello di Torino per il processo “Scripta Manent” è semplicemente un altro tassello che si va a incastrare in questo puzzle repressivo del nuovo ventennio. Una nuova società, di quelle che loro amano chiamare “2.0” in cui, attraverso un “Ministero della Verità” rivisitano, cambiano, costantemente e quotidianamente qualsiasi evento storico in modo che possa incontrare i gusti e confermare tesi e idee del “Grande Fratello”. Un “Ministero dell’Amore”, formato da virologi e infettivologi più presenti negli studi televisivi e nelle tipografie che negli ospedali, che sta azzerando i rapporti sociali e sentimentali attraverso il terrore inculcato quotidianamente su giornali e tv; gli stessi che stanno creando un nuovo linguaggio, o “neolingua”, dove viene timbrata di “terrorismo” ma anche di “negazionismo o complottismo” (giusto anche per irridere) qualsiasi forma di pensiero diversa, contraria e opposta. E ancora, una “psicopolizia” formata da infami alla finestra o muniti di telefonini per strada pronti a filmare ogni nostra azione quotidiana, e un nuovo reato psicologico, “psicoreato”, che tende a distruggere anche i rapporti familiari perché “se muore tuo nonno sappi che è colpa tua che sei andato a bere una birra con gli amici”. Continue reading “Un contributo sulla sentenza di appello per Scripta Manent [it, es]”